Soul sisters, il modest a Sydney

Il sabato mattina di qualche vita precedente condividevo il mio appartamento con due amabili ragazze italiane. Il fine settimana iniziava con una tarda colazione accompagnata da quotidiani e annesse riviste che una di noi tre prendeva di buon’ora dal giornalaio sotto casa . Di solito al sabato uscivano alcuni inserti dedicati al mondo femminile, moda, cultura, spettacolo, bellezza e non appena il sabato mattina aprivo gli occhi, il solo pensiero della mattinata rassegna stampa mi metteva di buon umore. Era come se noi tre ragazze avessimo costruito una nostra piccola famiglia, lontana da quella d’origine, con le nostre piccole routine del weekend che ci facevano stare bene. Sì ogni volta che ripenso a quel periodo e alla quotidianità che si era instaurata, posso assaporare ancora oggi il gusto che avevano allora le parole “stare bene”. Non sono una femminista attiva, forse perché spesso ho avuto difficoltà ed ostacoli a legare con persone del mio stesso genere ma in realtà una volta trovate le compagne con cui condividere una stessa prospettiva, mi è stato facile prenderle sottobraccio e percorrere con loro lunghi sentieri.
Oggi ritrovo le mie compagne di colazione/rassegna stampa per un appuntamento più unico che raro, l’aggiornamento delle nostre vite e sorrido al pensiero di quanti anni sono trascorsi da quelle mattine. A celebrare come l’unione e l’amicizia tra donne dalla stessa prospettiva sia un valore e un dono da coltivare e nutrire con passione, oggi ho trovato ispirazione da un brand australiano, frutto della collaborazione ed affinità di due giovani amiche o meglio dire sorelle, Howayda and Hanadi , creatrici di Integrity. Il loro lavoro di squadra e la ricerca di uno stile modesto, ma indiscutibilmente elegante, le ha portate nel giro di qualche anno ad aprire una boutique nel cuore di Sydney. Le avevo già adocchiate alla Indonesia fashion week, perché i loro abiti mi erano sembrati molto attuali, rispondevano a esigenze di culture diverse, non era un dialogo univoco, ma era un capire il mondo che le circondava e dare una risposta. Un’ottima risposta oserei dire, tanto da diventare con la loro boutique un punto di riferimento per il modest fashion, musulmano e non. Questa volta ho voglia di bianco, strano ma vero, la giornata me lo consente quindi mi lascio abbagliare dalla luce bianco candido di dress jacket lunga, che abbino con un pantalone rosa cipria e un bel tacco intonato. Per una volta mi sbilancio. La giacca traforata a piccoli triangoli è di un elegante maestoso. Outfit abbinabile a contesti conviviali , come quello di oggi, ma perfettamente a suo agio in tenuta da lavoro ed appuntamenti che richiedono una certo savor faire. La loro ultima collezione primavera ruota attorno a delle maxi gonne e sono certa che mi farò prendere la mano da tutto questo. Mentre raggiungo le mie amiche, attendo che la sezione dei new arrival del loro sito si aggiorni sul telefono.
Il manifesto di queste giovani designer mi vede dalla loro parte. Giovani donne che si supportano e con determinazione vanno verso un obiettivo comune, mettendo in campo tutta la loro affinità e il loro talento. Quando sembra che il resto del mondo ti sbatta le porte in faccia, non ti supporti, tu continua a nutrire la tua passione, passo dopo passo, fallo diventare realtà. Aprirsi ad un dialogo diverso, capire quali sono le voci da ascoltare, ricercare nuove frasi e sintassi differenti.

Ispirazione outfit: Integrity Boutique

Photo credit: Integrity Boutique

Photo credit: Integrity Boutique

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

Comment (1)

  1. Pingback: Indonesia FW - I am Shahrazad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *